Tangenti al comune di Campobello. L’inchiesta riguarderebbe lo smaltimento di rifiuti speciali

È stato arrestato in flagranza mentre riceveva una mazzetta: è finito stamattina in manette un dipendente comunale di Campobello di Licata. Si tratta di Francesco La Mendola, che lavora all'ufficio tecnico dell'ente.

A eseguire il fermo sono stati i carabinieri del nucleo operativo di Agrigento e i carabinieri della compagnia di Licata, agli ordini del capitano Marco Currao, coadiuvati dai militari della locale stazione. Si tratterebbe di una tangente su un appalto pubblico relativo allo smaltimento dei rifiuti speciali. A denunciare tutto all’Arma è stato proprio l’imprenditore, titolare di una ditta con sede a Licata, che avrebbe ricevuto la richiesta da La Mendola e che i militari hanno usato come esca, facendolo incontrare con il dipendente, per eseguire l’arresto in flagranza.

Il blitz dei militari è scattato all’alba. Controlli sono tuttora in corso all’interno degli uffici comunali. Sono stati inoltre sequestrati numerosi atti inerenti tutti gli altri appalti gestiti da La Mendola.

NO COMMENTS

Lascia un Commento: